I VIAGGI PIU’ BELLI? SLEGO, VELVET, MELODY MECCA E L’ALTROVE. VOGLIA DI AFRO, ROCK E DJ GHIGO

MECCAIl mio amico dj Ghigo è nostalgico, dice che l’afro e il rock stanno svanendo da questa città, come una vampata che ha infiammato per vent’anni, ora si è spenta. Una volta c’era un mare di rock, di afro e di alternativa che ora non c’è più. Ridateci gli anni ’90 alternativi di Rimini. Quel giorno che ha chiuso il Velvet, quel giorno che ha chiuso e potrei anche dire quel giorno in cui chiuse il Melody Mecca a Covignano, e la Baia degli Angeli, chi se la ricorda? L’Altrove, il Negra. Rimini ha perso qualcosa per sempre. Rimini ha perso il suo lato alternativo. Non c’è più niente di alternativo che mi riguarda in questa città. E’ tutto così banale, dalla musica alla moda. Iniziamo con lo Slego. Lo Slego era punk, era dark, era tendenza e moda allo stesso tempo, era qualcosa che negli anni ’80 e ’90 tutti ci invidiavano, era su due piani. Era la parte scura che pulsava della riviera. Poi c’era il Velvet, ex Perestrojka. Prima aperto d’ e poi aperto tutto l’anno. Il Velvet era rock, più di quanto rock non sia mai stata Rimini. Concerti, e ancora concerti, suoni, musica e poghi e tanta musica ancora. E poi c’era il Melody Mecca, la parte più folle del mondo delle . Gente da tutt’Italia, arrivava a piedi, oppure con lo squalo (che all’epoca andava di moda), c’erano i freakettoni in questa città di mare. Negli anni d’oro le aperture di questi locali erano salutate come grandi eventi, la fila di macchine iniziava al casello dell’autostrada con direzione Slego, Velvet o Melody. Tutti in fila al grido di discoteche alternative al suono di rock, punk e afro. Poi c’era l’Altrove con dj Ghigo, furono anni memorabili. Quanti sogni , quanti ricordi. con il suo stile orientale, Lo Slego con quel che di club di New York e invece eravamo a Viserba, e Il Velvet d’estate fra il lago e il muro del suono. Ventisette anni di musica rock, chiunque l’abbia vissuto nel pieno degli anni novanta, quando si ballava accalcati nella sala grande, ai concerti degli Aftethours o a quelli dei Bluvertigo o Subsonica. Resterà un pezzo importante di , personale e collettiva. Pensate che secondo un sondaggio, ma non vi svelo la fonte, Rimini risulta la città più dance, siamo sempre messi bene, non ci lamentiamo. Toglieteci tutto ma ridateci il rock e l’afro.

dj slego velvet

4 pensieri su “I VIAGGI PIU’ BELLI? SLEGO, VELVET, MELODY MECCA E L’ALTROVE. VOGLIA DI AFRO, ROCK E DJ GHIGO


  1. Grazie per il bell’articolo. Gli anni ’90 sono stati un po’ vilipesi musicalmente, invece… Keep rock, dance and afro 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.