Venerdì 17 la sfiga esiste, muore lo zio Totò e noi gioiamo

toto riina 2017 . Un gioco di numeri ma oggi è morto , la sfiga esiste… che giorno triste. E noi siamo contenti, molto contenti, direi, perché è morto il capo dei capi, il terribile Totò “”, come lo chiamavano, nel giorno dedicato alla sfiga, dio esiste, dio c’è, dio vede e provvede. Non bisognerebbe augurare mai la morte di nessuno. Ma tuttavia si fa sempre un eccezione, in questo caso. Ho ancora le immagini della , ero un bambino, non me le potrò mai dimenticare, quando l’autostrada e la macchina con dietro , moglie e scorta saltò in aria. Ho in mente ancora le immagini della con quel “” che commosse tutti gli italiani. Ho ancora in mente Falcone-, gli eroi. La macchina di Borsellino che saltò in aria, era una domenica d’estate e io stavo andando al mare. Poi nel 1993 catturarono Totò Riina, Il boia aveva un volto. Tutti lo guardammo in faccia. Non poteva essere lui il capo della Mafia. Basso, brutto, goffo, appariva come un contadino analfabeta. Tante domande mi scorrono nel sangue, chi coprì la sua latitanza? Perché non perseguirono subito il suo covo? La è esistita? Tante, troppe domande che il “povero” Riina si è portato nella tomba. Si dovrebbe essere sempre tristi quando muore qualcuno. totò riinaNessuno mertita di morire. Ma questa volta non lo sono, anzi gioisco e gioisca anche L’Italia. L’Italia, quella vera, quella umile, quella che non si piega e non si spezza davanti alla Mafia. W l’Italia, quella vera, cantava . Se né andato nel giorno più sfigato che ci possa essere, un venerdì 17 di primo inverno. Quante vittime sono morte per colpa sua?, quanta Italia ha pianto e sofferto per colpa sua?. Ma anche quanta omertà dietro questo nome contadino. Quanti segreti si è portato nella tomba. In tutta questa storia, purtroppo, morto un Riina se ne fa un altro, e questo mi scoraggia, scoraggia L’Italia intera che ci sia subito dietro un altro capo che proseguirà il suo discorso. Mi chiedo come faccia a riposare in pace nella tomba, vergogna, che tu non possa mai riposare in pace. Adesso aspettiamo solo la serie di per farlo sdoganare e farlo diventare un nuovo eroe italiano.


Venerdì 17 la sfiga esiste, muore lo zio Totò e noi gioiamo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.