Amici

femminicidio

UOMINI E’ ORA DI GRIDARE “BASTA!”

UOMINI E’ ORA DI GRIDARE “BASTA!”     Sono oramai una trentina le vittime del femminicidio dall’inizio dell’anno solo in Italia. Un terribile fenomeno esistito da sempre che non ha mai avuto un calo né ha mai conosciuto battute d’arresto, nonostante l’evoluzione della specie abbia alle spalle decine di migliaia di anni. Mi pare sia… Continua a leggere UOMINI E’ ORA DI GRIDARE “BASTA!”

cose

LE COSE NON SONO FATTE PER DURARE

LE COSE NON SONO FATTE PER DURARE     Penso ve ne siate resi conto tutti che nella nostra epoca le cose non sono fatte per durare. Lo spunto per questa riflessione me lo ha dato il mio smartphone che nei giorni scorsi mi ha abbandonato per la seconda volta a neanche un anno di… Continua a leggere LE COSE NON SONO FATTE PER DURARE

tifoso

LA MOGLIE DEL TIFOSO DI CALCIO HA SOLTANTO DUE SCELTE: LASCIARLO O DIVENTARE TIFOSA ANCHE LEI.

LA MOGLIE DEL TIFOSO DI CALCIO HA SOLTANTO DUE SCELTE: LASCIARLO O DIVENTARE TIFOSA ANCHE LEI. C’è solo un tifoso che è il tifoso sfegatato per eccellenza, ed è il tifoso di calcio. So che vi state già vantando e qualcuno di voi oltre a sorridere ha pure alzato la mano e da buon riminese… Continua a leggere LA MOGLIE DEL TIFOSO DI CALCIO HA SOLTANTO DUE SCELTE: LASCIARLO O DIVENTARE TIFOSA ANCHE LEI.

MONTETIFFI

IN RICORDO DEI MIEI AMATI NONNI

IN RICORDO DEI MIEI AMATI NONNI “Don… don…” anche le campane sembrano echeggiare tristi a Ponte su l’Uso. Non più i bei din don di una volta; qui niente è più come allora, ad eccezione del Bar di Pistola. Quattro vecchi, due sono i miei nonni, dieci galline e qualche ingiallito ricordo. Pagine di un… Continua a leggere IN RICORDO DEI MIEI AMATI NONNI

non solo calcio

PORTIAMO I NOSTRI FIGLI ALLO STADIO INVECE DI LASCIARLI DAVANTI AI VIDEOGIOCHI!

  PORTIAMO I NOSTRI FIGLI ALLO STADIO INVECE DI LASCIARLI DAVANTI AI VIDEOGIOCHI! Domenica, la mia prima volta allo stadio. Era una partita speciale e non potevo mancare. Come me l’hanno pensato in tanti, visto che eravamo in tremila a vedere la partita del Rimini al Neri. Ho visto un sacco di facce conosciute, amici,… Continua a leggere PORTIAMO I NOSTRI FIGLI ALLO STADIO INVECE DI LASCIARLI DAVANTI AI VIDEOGIOCHI!

passione

È LA PASSIONE CHE FA GIRARE IL MONDO!

È LA PASSIONE CHE FA GIRARE IL MONDO!   Oggi ripensavo a discorsi fatti ultimamente con amici e ad una battuta scambiata col Presidente del nostro Club durante una cena: al suo “Lo faccio per passione” era seguita la mia esclamazione “Eh… è la passione che fa girare il mondo!”. Ne sono fermamente convinta. È… Continua a leggere È LA PASSIONE CHE FA GIRARE IL MONDO!

SUDAN

MAI PIÙ ULTIMI

Cammina lungo le strade immobili e silenziose. Il vento è l’unico elemento di vita che fa muovere buste di plastica in spirali verticali. Sudan cammina in uno di questi vortici privi di vita ed una cartaccia gli si attacca alla suola della scarpe consumate. Calcia via il pezzo di plastica. Prosegue. Corso d’Augusto è grigio… Continua a leggere MAI PIÙ ULTIMI

milleluci

DARMA E IL REVERENDO: UNA COPPIA PIENA DI RITMO IN CONTINUA TRASFORMAZIONE.

DARMA E IL REVERENDO: UNA COPPIA PIENA DI RITMO IN CONTINUA TRASFORMAZIONE. Silvia e Davide, in arte Darma e il Reverendo Dave, sono una coppia nella vita che condivide la stessa passione per la musica. Lui suona e lei canta. Entrambi “colletti bianchi”, quando alla sera tornano a casa dall’ufficio si trasformano in Darma e… Continua a leggere DARMA E IL REVERENDO: UNA COPPIA PIENA DI RITMO IN CONTINUA TRASFORMAZIONE.

la principessa

LA PRINCIPESSA NELLA TORRE D’AVORIO – SECONDA PARTE

LA PRINCIPESSA NELLA TORRE D’AVORIO   SECONDA PARTE    Un bel giorno passo di lì per caso un ramingo. Egli non sapeva che in quella torre liscia e splendente stava rinchiusa una bella principessa e si appoggiò alla torre per riposarsi dal lungo viaggio e ristorarsi. L’uomo che non aveva amici ed era abituato a… Continua a leggere LA PRINCIPESSA NELLA TORRE D’AVORIO – SECONDA PARTE

lolita

Ti conosco in 73 minuti

Nella giornata di neve più allarmante degli ultimi anni, il pomeriggio dell’1 marzo salgo su quel Freccia Bianca in una Milano Centrale innevata e splendente. Il viaggio è segnato dalla sciagura sin da quando mi siedo nel 18C carrozza 8, l’unica in cui non funzionano riscaldamento né luce. Tutti quelli a cui erano stati assegnati… Continua a leggere Ti conosco in 73 minuti