“IN PALESTRA CI VADO ANCH’IO!!!” ….ad ognuno la sua scheda.

cardio

In merito a quanto abbiamo precedentemente trattato, è considerato uno dei dispositivi maggiormente utilizzati nelle strutture ospedaliere proiettate verso l’ .

Il controllo dell’esoscheletro avviene attraverso sensori di forza e movimento: un’interfaccia uomo-macchina, basata sulla gestualità, osserva i gesti compiuti dall’utente per determinarne le intenzioni ed agire di conseguenza. Per consentirne la risposta agli input e quindi il funzionamento naturale, un ricorre appunto ai sensori per orchestrare ciascun aspetto di ogni singolo passo in tempo reale. L’input del movimento è dato dallo sbilanciamento latero-laterale del bacino.

Quanto segue è un esempio di protocollo studiato per allenare il paziente ad un successivo percorso riabilitativo con EKSO, suddiviso in un primo mesociclo preparatorio, dove vengono eseguiti esercizi a carico medio, seguito da un secondo mesociclo, dov’è previsto un aumento del carico. Le sedute di , caratterizzate da una frequenza di tre volte a settimana, sono strutturate in una prima parte, incentrata su un propriocettivo correlato all’attività di sbilanciamento latero-laterale del bacino, una parte centrale, mirata al rafforzamento della muscolatura di arti superiori e tronco e si conclude con una parte conclusiva finalizzata al cardiovascolare.

8.1 Primo mesociclo

8.1.1 Lavoro propriocettivo

1) Sitting e sbilanciamenti su cuscino vestibolare leggermente sgonfio per favorire stabilità al soggetto.

 1 SERIE-10 MINUTI

2) Sitting e sbilanciamenti su cuscino vestibolare gonfio per aumentare l’instabilità e il conseguente livello di difficoltà al soggetto.

 1 SERIE-10 MINUTI

3) Sovrapposizione dei due cuscini vestibolari: il cuscino gonfio è posizionato al di sopra di quello sgonfio per aumentare il livello di difficoltà al soggetto.

Sitting e sbilanciamento.

 1 SERIE-10 MINUTI

4) Sitting e sbilanciamenti su BOSU, soft side up, per favorire stabilità al soggetto.

 1 SERIE-10 MINUTI

5) Sitting e sbilanciamenti su BOSU, hard side up, per aumentare il livello di difficoltà al soggetto.

1 SERIE-10 MINUTI

6) Soggetto seduto su BOSU, hard side up, afferra tra le mani bacchette da 1 kg ciascuna: antepulsioni e retropulsioni degli arti superiori.

2 SERIE-70 RIPETIZIONI

7) Sitting e sbilanciamenti su tavola propriocettiva pluriassiale.

1 SERIE-10 MINUTI

8) Sbilanciamenti controllati latero-laterali su tavola propriocettiva monoassiale, pista in asse sagittale.

2 SERIE-50 RIPETIZIONI

 palestra

 

 

8.1.2 Lavoro muscolare di tronco e arti superiori

9) PETTORALI: Croci con manubri su panca orizzontale.

2 SERIE-12 RIPETIZIONI

10) DORSALI: Retropulsioni di arti superiori con ausilio di un elastico su panca orizzontale.

3 SERIE-12 RIPETIZIONI

11) BICIPITI: Curl con manubri da seduto su panca piana, senza appoggio della schiena.

3 SERIE-12 RIPETIZIONI

12) TRICIPITI: French press con manubri su panca orizzontale.

3 SERIE-12 RIPETIZIONI

 

 

8.1.3 Lavoro cardiovascolare

13) Interval training con cicloergometro specifico per il lavoro cardiovascolare della parte superiore del corpo:

30 secondi di lavoro intenso e 90 secondi di sforzo moderato.

RIPETERE 5 VOLTE

8.2 Secondo mesociclo

8.2.1 Lavoro prpriocettivo

1) Sitting e sbilanciamenti su cuscino vestibolare leggermente sgonfio per favorire stabilità al soggetto: palla da 2 kg over head.

1 SERIE-2 MINUTI

2) Sitting e sbilanciamenti su cuscino vestibolare leggermente sgonfio per favorire stabilità al soggetto: portare la palla da 2 kg all’altezza del petto ed effettuare torsioni del busto.

RIPETERE 30 VOLTE PER LATO

3) Sitting e sbilanciamenti su cuscino vestibolare gonfio per aumentare l’instabilità e il conseguente livello di difficoltà al soggetto. Palla da 2 kg over head.

1 SERIE-2 MINUTI

4) Sitting e sbilanciamenti su cuscino vestibolare gonfio per aumentare l’instabilità e il conseguente livello di difficoltà al soggetto. Portare la palla da 2 kg all’altezza del petto ed effettuare torsioni del busto.

RIPETERE 30 VOLTE PER LATO

5) Sovrapposizione dei due cuscini vestibolari: il cuscino gonfio è posizionato al di sopra di quello sgonfio per aumentare il livello di difficoltà al soggetto.

Sitting e sbilanciamento: palla da 2 kg over head.

1 SERIE-2 MINUTI

6)  Sovrapposizione dei due cuscini vestibolari: il cuscino gonfio è posizionato al di sopra di quello sgonfio per aumentare il livello di difficoltà al soggetto.

Sitting e sbilanciamento: portare la palla da 2 kg all’altezza del petto ed effettuare torsioni del busto.

RIPETERE 30 VOLTE PER LATO

7) Sitting e sbilanciamenti su tavola propriocettiva pluriassiale, sorreggendo una palla da 2 kg.

2 SERIE-30 MINUTI

8) Sbilanciamenti controllati latero-laterali su tavola propriocettiva monoassiale, posta in asse sagittale, sorreggendo una palla da 2 kg.

2 SERIE-30 RIPETIZIONI

8.2.2 Lavoro muscolare tronco e arti superiori

9) DORSALI E SPALLE

9.1) Pull down a due cavi.

4 SERIE-10 RIPETIZIONI-20 KG

9.2) Rematore a due cavi.

4 SERIE-10 RIPETIZIONI-20 KG

10) PETTORALI Chest press

4 SERIE-10 RIPETIZIONI-30 KG

11) BICIPITI Biceps machine

4 SERIE-10 RIPETIZIONI-9 KG

12) TRICIPITI Triceps machine

4 SERIE-10 RIPETIZIONI-26 KG

 

8.2.3 Lavoro cardiovascolare

13) Interval training con cicloergometro specifico per il lavoro cardiovascolare della parte superiore del corpo:

-60 secondi di lavoro moderato

-30 secondi di lavoro intenso

-30 secondi di defaticamento

-RIPETERE 5 VOLTE


“IN CI VADO ANCH’IO!!!” ….ad ognuno la sua scheda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.