PACKAGING EMOZIONALE E ALTRE FURBATE

packaging emozionale

PACKAGING EMOZIONALE E ALTRE FURBATE

Non chiamiamole piu scatole o pacchi.

La confezione e’ emozione.

Ci sono prodotti che, al loro packaging, instaurano un rapporto privilegiato con una ben precisa tipologia di consumatori e altri che creano un alone di fascino attorno al prodotto, lasciando immaginare l’esperienza particolare che si potrà vivere utilizzandolo.

Sono imballaggi che parlano al singolo individuo, e packaging che parlano ancora più dell’individuo (di colui o colei che li acquisteranno) che dei prodotti contenuti.

Con Milk ad esempio il cartone del latte ricorda il fisico di una mucca, la scritta che sembra fatta a mano ci ricorda i bigliettini della spesa che ci scriveva la quando eravamo piccoli e ci mandava a fare compere nel quartiere e i piedini ci ricordano le mammelle delle mucche.

Come alcuni prodotti e servizi in altri settori, gli imballaggi “iconici” sembrano fare un passo nella direzione dell’economia delle esperienze: non solo imballaggi con sempre maggiori contenuti di servizio, ma packaging emozionali.

Ciò è già avvenuto in passato con prodotti consolidati, con una lunga alle spalle (la bottiglia di Coca-Cola ne è ), ma oggi, molto spesso, tutto ciò deriva da una precisa esigenza che nasce con il prodotto stesso.

I modi per ottenere questo coinvolgimento del consumatore sono una commistione di fattori.

Il design del packaging cerca, per esempio, di enfatizzare le sensazioni provate, acuire i nostri 5 sensi (la tattilita’ in primis, alcune confezioni di plastica sono talmente morbide da sembrare vellutate e poi ovviamente la vista, sono belle, colorate e mi ricordano qualcosa, in genere prodotti dell’infanzia, giocano sulla emotività dei ricordi)

In questi anni di successone di tutto ciò che e’ vintage e passato, cosa meglio di una confezione che mi sembra quella della nonna mi fa venire voglia di allungare una mano sullo scaffale e comprarla?

Ecco quindi riprendere il colore e le forme del passato, oppure giocare con i profumi della natura, quasi tutti i bagnoschiuma hanno una linea fruttata e adesso molte etichette hanno una barretta che se la strofini con le dita emana il profumo senza aprire le confezioni, come a dirci come fai a non comparmi dopo che hai sentito quanto so di ciliegia? (e pensiamo all’estate, al caldo e alla sensazione di che ci pervade a pensare alle vacanze – e lo compriamo )

Direi perfetto. Non manca nulla per far si che ci innamoriamo del packaging all’istante ed acquistiamo tutto cio che vogliono farci comprare.

Dopotutto cosa c’e’ di piu rassicurante di latte contenuto in una mammella?

milk emozionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.