UNA NOTTE COME D’INCANTO, IO GIORNALISTA, LEI EDELWEISS PORNOSTAR

EDELWEISS

Quella volta mi sono sentito un po’ come Andrea Diprè, purtroppo. E’ più di una decina di anni fa, ero un giornalista del mondo della notte e dovevo fare un servizio sulla nota pornostar Edelweiss (Stella Alpina) che era in riviera per una serie di . Andai sul luogo dell’appuntamento preparato e documentato. Il luogo dell’appuntamento era il noto Pepenero di , locale della trasgressione, arrivai puntuale e con me vennero anche dei miei fedelissimi che non si volevano perdere l’occasione di vedere questa rara . Il gestore del locale ci trattò benissimo, come succede in questi casi. Champagne a fiumi, come nelle migliori situazioni o film vanziniani. Ci sedemmo nel nostro tavolino prenotato e subito ci fù uno spettacolino degno delle migliori situazioni softcore. Ad un certo punto entrò lei, la bellezza trasgressiva fatta in persona, Edelweiss, biondissima, occhi verdi, altissima, fisico statuario e con un vestito che non lasciava intendere nulla del suo (qui sono ironico). Me la presentarono e si sedette vicino a me. Ero molto imbarazzato, anche i miei amici lo erano, lo si leggeva chiaramente nel loro viso. Iniziarono le presentazioni di rito e poi via via con l’intervista. Ora il suo passato nel porno non la spaventa, crede nella meritocrazia. Ecco perché sta studiando molto e si sta impegnando per migliorare la sua recitazione, pur sapendo che la strada non sarà molto . In questa intervista che ormai appare datata, mi raccontò le parti più intime del suo carattere, mi voleva far conoscere un lato diverso del suo personaggio. Alla fine ho scoperto che non era così tanto trasgressiva ma era dolcissima e la trasgressione faceva parte del suo personaggio ed è anche laureata in giurisprudenza. Finita l’intervista, dove mi raccontò della sua infanzia in Siberia, Nel suo lavoro di attrice del mondo del porno, e del suo , io e la mia banda di amici ordinammo ancora un po’ di bolle con un po’ se vogliamo di cafoneria , “Bolle, bolle, perfavore portateci le bolle”. E poi ci dileguammo all’uscita del locale. Mentre uscivamo notammo una , all’incirca sui 50 anni che portava al guinzaglio, forse suo marito. Che mondo, la notte con la sua trasgressione. Per fortuna che non la frequento più.

ELDEL PORNOSTAR


UNA NOTTE COME D’INCANTO, IO GIORNALISTA, LEI EDELWEISS PORNOSTAR

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.