LUCA LEARDINI

Tutto inizia da qui. Anche se non ricordo bene dei miei primi anni di vita, da quello che raccontano i miei genitori ho avuto problemi di cuore. Ma del resto chi è che non ha mai avuto problemi di cuore nella vita? Permettete che mi presenti. Mi chiamo Luca Leardini e prima dei problemi di cuore i miei hanno scoperto che avevo la Sindrome di Down, dal medico John Lenghdon Down. Noi ragazzi Down abbiamo un cromosoma in più nel nostro Dna, il cromosoma n. 21. Il 10 Giugno del 1995 alle ore 11 sono arrivato io. Pesavo tre chilogrammi e misuravo 47 centimetri. I numeri contano. (Luca)

luca leardini

Potrei scrivere ore e ore di Luca e della sua splendida !

Cercherò di non tralasciare nulla.

Sono andata a scuola con Rita, la mamma di Luca.

Che tipa, un fenomeno! Le risate erano all’ordine del giorno a scuola con la Rita, e anche fuori dalla scuola. Facevamo un bel gruppetto di ragazze, io di Cattolica, Rita e la di Riccione.

Sono passati anni da allora ma la vera Amicizia non conosce distanze.

Nemmeno due settimane fa la Lu arriva da Milano e viene a trovarmi, un’emozione che ricorderò per sempre…

Dopo circa un’oretta suonano alla porta e vedo una figura di donna incappucciata, apro e chi poteva essere? La Rita!

Mi avevano fatto una carrambata, e improvvisamente i nostri 50 anni sono diventati 14, l’età in cui ci siamo conosciute.

Questa è la Rita nel giorno delle sue nozze.

Rita non era solita andare in chiesa, ma quando seppe di essere in dolce attesa qualcosa in lei cambiò.

E quando nacque Luca lei ci disse che avvicinarsi a Dio non fu casuale.

La stessa energia della Rita è in Luca!

Hanno interessi comuni, vanno al cinema assieme e quando finisce il film lo riguardano dall’inizio, oppure si spostano in un’altra sala per vederne un altro.

Luca è una fonte inesauribile di belle cose.

Questa la copertina del suo libro, Up&Down.

D’altronde chi non ha momenti su e giù nella vita, dice Luca!

Luca è anche un bravissimo , diplomatosi col massimo dei voti.

Nel luglio del 2015 Luca ha terminato la discussione della sua tesi con il passo della breakdance (certo, perché Luca balla e balla da Dio!).

La sua tesi, sull’evoluzione dell’alimentazione, parte dalla piramide dell’alimentazione per finire col raccontare il disturbo di cui soffre, come tanti, la celiachia.

Luca ha dedicato il suo alla mamma, a sua sorella e a papà , nonché alla sua educatrice ed insegnante di danza (amica e prima fan di Luca) Eleonora Gennari.

Luca nel tempo libero scrive poesie e recita a teatro.

Luca nel 2015 è stato eletto !

Sempre primo nella classifica de il Resto del Carlino, ha battuto ben nove noti personaggi.

E poi, modestamente, Luca è un gran !

Mi ha mandato un videomessaggio che non posso non condividere con voi.

Luca ti aspettiamo al , so che tifi anche per il ! E porta tutti i tuoi amici del Centro 21 di Riccione!

Nel frattempo so anche che andrai a vedere il recupero di , mi raccomando, mandami le foto!

E come dici tu, non bisogna avere paura di affrontare le sfide da soli, perché non siamo mai soli. La vita va vissuta in modo sano e con ottimismo, e con l’impegno, la costanza, i sogni, si può arrivare in cima alla montagna.

Ti voglio bene.

Claudia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.