Le trombe della notorietà, i social network e Brassens

 

Le trombe della notorietà, i network e Brassens

 

“Trompettes De la Renommée” (trombe della notorietà) è una canzone del 1962 scritta da George Brassens, il sommo cantautore francese che ha ispirato tutta la cantautorale italiana a partire soprattutto da Fabrizio de André. Insomma, senza Brassens la canzone d’autore come la conosciamo sarebbe sicuramente diversa, ma in peggio.

Il testo racconta delle azioni promozionali che un personaggio pubblico dovrebbe essere obbligato a compiere per avere maggiore visibilità. La cosa è raccontata con lo stile anticonformista, ruvido e sarcastico tipico di George Brassens.

Il nostro eroe, nella vita, si è sempre mantenuto fedele al principio di  apparire il meno possibile, per questo la canzone ha una grande efficacia, proprio per la sua coerenza. Esempi simili nel mondo dello show business sono rarissimi. È certo che se Brassens fosse vivo ai giorni d’oggi se la prenderebbe (sempre in modo ruvido e sarcastico) con i selfie, gli influencer, i social network.

Anche perché nel 1962 i temi sono già tutti lì. Le che danno i consigli (oggi sarebbero esperti di web reputation) gli suggeriscono, sotto minaccia di cadere nel completo oblio, di rivelare pubblicamente anche i più piccoli segreti intimi:

“sous peine de choir dans un oubli complet, J’ devais mettre au grand jour tous mes petits      secrets. 

Ma l’artista è restio alle esibizioni pubbliche, soffre di modestia e proclama di voler far vedere le sue parti intime solo ai dottori e alle sue :

“Je ne fais voir mes organes procréateurs, a personne, excepté mes femm’s et mes     docteurs“

Al colmo dell’ironia, Brassens immagina di dover rivelare pubblicamente i suoi eventuali problemi di malattie veneree, compresa l’identità di chi gliele abbia trasmesse (così come adesso i vip “postano” in tempo reale i dettagli del loro stato di ).

Qual è la scelta alla fine? Quella più : cantare canzoni e non sottostare ai ricatti della notorietà. Soprattutto riposare sui propri allori dormendo come un ghiro:

“Sur mon brin de laurier je m’endors comme un loir“.

Trombe (o sirene o tromboni) della notorietà, voi sarete maledette!

https://.wikipedia.org/wiki/Georges_Brassens

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.