EMANUELE PAGNINI E LA FIGLIA CLAUDIA

e sua figlia Claudia, un’altra bella storia di amore e sport!

Il Wakeboard, questo è lo sport che accomuna Meme e Claudia.

Un mix perfetto tra sci nautico e snowboard, da praticare sull’acqua, con una tavola simile a quelle da neve.

Ci si fa trainare da un cavo di acciaio che percorre un anello continuo al centro dello specchio ad una velocità di circa 30 km orari.

In Germania esistono ben oltre cento impianti, ed è tedesca la principale ditta che li installa nel resto del mondo.

In Italia, dopo Milano e Pescara, è Porto Fuori, in provincia di Ravenna la terza sede ad avere un impianto di wakeboard di certe dimensioni, Starwake Cable Park.

E l’iniziativa nasce proprio da Emanuele Pagnini di Cattolica e Gianluca Luchi di Cesena, appassionati da sempre di tutti gli sport da tavola.

Chiunque può accedere all’impianto, l’attrezzatura è disponibile a noleggio.

E per chi non è pratico esiste un apposito impianto con tanto di istruttore.

“O prendi la forza che hai dentro e prendi la vita per le palle, o inizi a piangerti addosso e ti metti a guardarla dalla finestra”.

Sì, perché Meme aveva solo 18 anni quando ebbe un incidente che gli procurò l’immobilità degli arti inferiori.

L’intelligenza e l’amore per la vita di quel ragazzo lo portarono a dire che non aveva avuto sfiga, bensì un’opportunità.

Personalmente mi permetto di aggiungere che Meme mi è stato di grande esempio e aiuto, ci siamo messaggiati circa un anno fa, non ci conoscevamo di persona, mi sono confidata con lui e ho riconosciuto una sensibilità che pochi possiedono.

Meme si è dedicato allo sci alpino agonistico, partecipando alle di Torino del 2006 e a due edizioni dei .

Dunque Meme, che sciava come tanti in montagna, non aveva mai pensato allo sci nautico da seduto.

Ed è diventato campione italiano, europeo e del mondo!

“Lo sport ha un peso importante nel nostro cambiamento, è un veicolo che ti guida a scoprirti, ti dà passione.

Lo sport mi ha insegnato che i limiti che potevo avere dopo l’incidente erano solo nella mia mente.”

Nel 2016 in Messico, Meme, già Campione europeo a Tel Aviv nello stesso anno, è salito sul gradino più alto del podio mondiale, conquistando la nella categoria seated di Cable Wake.

A Meme va anche la medaglia d’oro al Valore Atletico, a riconoscimento delle eccellenti qualità atletiche che gli hanno portato i preziosi risultati agonistici di cui sopra.

Meme ha due figli, Claudia e Romeo, che Meme ha educato attraverso la strada più bella, quella dello sport.

Claudia Pagnini è nata nel 2001.

Claudia quest’anno ha superato se stessa e si è riconfermata  Under 18 a soli 16 anni.

Il titolo Europeo l’aveva già conquistato due anni fa nella categoria Under 15 ().

Cento per cento di vittorie, prima in Croazia, a Bratislava, a Milano Marittima, ai Campionati di Torino ed ora anche all’Europeo.

Ma non è tutto.

Alla , appena conclusasi, Claudia è !

La più piccola fra le concorrenti con i suoi trick spettacolari e grinta da vendere, è riuscita a competere contro le migliori rider di tutto il mondo.

Il e Il Presiedente si congratulano con Meme e Claudia, ed io, fiera dei due miei compaesani, non posso far altro che esprimere quanta Bellezza ci sia in un rapporto tra padre e figlia, una meravigliosa storia di Amore e Sport.

Vi aspetto per la video intervista di “Tacchetti a spillo”.

Grazie di cuore ragazzi, medaglia d’oro nell’animo!

Claudia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.